Il serpente che non può disquamarsi, perisce. Così pure gli spiriti ai quali si impedisce di mutare le loro idee: cessano di essere spirito. Friedrich Nietzsche

Sono nata a Napoli nel 1963. Ho un curriculum all’americana, con molte esperienze differenti.

Come psicologa analista sono specialista in Psicoterapia.

Ho una formazione junghiana, avendo effettuato il Training di sei anni presso  l’A.I.P.A. – Associazione Italiana di Psicologia Analitica. Nel corso della formazione ho effettuato due analisi personali la prima come percorso “personale”, prima della domanda di ammissione al training, la seconda “didattica”, durante il training.

Ho due lauree – la prima in Lettere e Filosofia, (110/110 e lode: la tesi di laurea consta di un’edizione critica del codice XII E 20 della Biblioteca Nazionale di Napoli, contenente il testo mistilingue di un ricettario medico quattrocentesco attribuito al medico filosofo e mago Arnaldo da Villanova. Relatore: Prof. Alberto Varvaro, correlatore Prof. Francesco Bruni) e la seconda in Psicologia Clinica, (110/110: la tesi di laurea, dal titolo L’approccio narrativo in psicologia consta di una ricostruzione in termini di storia delle idee delle relazioni e delle differenze tra gli orientamenti teorici che concorrono a formare l’universo della “psicologia narrativa”. Relatore Prof. Bruno Schettini. Correlatore Prof. Vincenzo Sarracino).

Sono stata  docente e didatta presso la Scuola Sperimentale di Psicoterapia della ASL Napoli1 Centro;  per  alcuni anni sono stata consulente in qualità di CTU del Tribunale di Napoli (avendo conseguito una formazione specifica con un Master Dell’A.I.P.G. – Associazione Italiana Psicologia Giuridica).

In passato  ho lavorato come traduttrice (E. Roblès, Vesuvio, Tullio Pironti Editore, 1994) e giornalista pubblicista (“Il Mattino”: 1994-1999, “Nord e Sud”, RAI, “la Repubblica”). Prima ancora in azienda (CBD) nell’ambito del Total Quality Management e, come formatrice, nell’ambito della psicologia del lavoro; ho insegnato per oltre dieci anni Storia e Filosofia nei Licei pubblici come docente ordinario.

Negli ultimissimi anni ho anche fondato una startup a cui mi sono dedicata con impegno ed entusiasmo, dividendomi a metà con l’attività professionale, fino alla chiusura di quest’esperienza.

Oggi lavoro prevalentemente come libero professionista e tengo seminari presso scuole di formazione.

Pubblicazioni scientifiche di area psicologica
2012: Pubblica il volume (coautrice con la Prof. Francesca Maria Dovetto) Il parlar matto. Schizofrenia tra fenomenologia e linguistica: il corpus CIPPS, Roma, Aracne (II edizione con DVD e Prefazione del Prof. e Accademico dei Lincei, Federico Albano Leoni nel 2013).
2012: Pubblica l’articolo Anafora nella schizofasia. Note preliminari all’identificazione di uno “splitting referenziale” in  Dovetto F. M. & Gemelli M.  Il parlar matto. Fenomeni schizofrenici tra fenomenologia e linguistica, Roma, Aracne.
2012: Pubblica l’articolo A libro chiuso. Intorno al Liber Novus di Carl Gustav Jung, in «Tempo d’analisi. Paradigmi junghiani comparati» – Rivista di psicologia del profondo, Anno I, n° 0, pp. 239-246.
2011: Pubblica l’articolo Hikikomori, fiori di ciliegio, cerchi di grano  (coautrice con Carlo Pastore), in Sagliocco G. (a cura di), Hikikomori e adolescenza. Fenomenologia dell’autoreclusione, Milano – Udine, Mimesis,  pp. 59-77.
2010: Pubblica l’articolo Trenta righe su Jung. In «Studi Junghiani», 31, Gennaio-Giugno, Milano, Franco Angeli, p. 94.
2009: Pubblica l’articolo Demetra e Kore. Un percorso tra psicologia analitica e filosofia della differenza, in Dovetto F.M. (a cura di), Parole di donne, Roma, Aracne edizioni, , pp. 255-270.
2008: Pubblica l’articolo Marcatori discorsivi nel parlato schizofrenico, (con F. M. Dovetto) in  Atti delle Giornate di Studio PRIN Parlaritaliano “Fenomeni di intensità nell’italiano parlato”, Università del Salento 7-8 giugno, Firenze, Franco Cesati Editore, pp. 181-193.
2006: Pubblica l’articolo Note metodologiche relative alla fase di acquisizione del materiale verbale relativo ad un progetto di ricerca sul linguaggio schizofrenico  (con C. Bartolomeo e E. Improta), in «Notes Magico. Rivista di psicanalisi», 6, Firenze, edizioni Clinamen, pp. 35-40.
2008: Pubblica l’articolo Il parlato di soggetti schizofrenici (con F. M. Dovetto), in M. Pettorino, A. Giannini, M. Vallone & R. Savy (a cura di), La comunicazione parlata. Atti del congresso internazionale. Napoli 23-25 febbraio 2006 – Tomo II, eBook, Napoli, Liguori, pp. 1081-1092.
2006: Pubblica l’articolo Il pensiero narrativo: una nozione problematica in «Notes Magico. Rivista di psicanalisi» -, 6, Firenze, Clinamen, pp. 19-34.

 

Miei campi di studio e di approfondimento attualmente  riguardano le narrazioni, i miti e le fiabe e la loro interpretazione junghiana, la comunicazione in psicoterapia, la relazione tra fenomenologia e psicologia analitica junghiana, l’evoluzione della psicopatologia in riferimento ai mutamenti epocali in atto, la dimensione economica in relazione a quella psichica, il benessere psicologico in relazione al lifestyle, in particolare modo riguardo alle condotte alimentari.